07/10/2020

Nel freddo fango di Leogang, MARTINO FRUET sfiora il podio, nel CAMPIONATO DEL MONDO E-MTB!

Giornata fredda, pioggia, fango in Austria, ed il circuito di Leogang, destinato alle E-MTB per il CAMPIONATO DEL MONDO era decisamente impegnativo, visto che si dovevano controllare bici da 20 kg e più.. Grandi nomi al via, Atleti con la “A” maiuscola, polivalenti, oltre agli specialisti e parliamo di Pidcock, di Nys, di Absalon e anche il nostro Martino Fruet, reduce dall’argento nel Campionato Italiano voleva recitare da protagonista. Pronti, via e subito al comando il francese Gilloux (argento nel 2019), che tagliava il primo giro con 12” sullo svizzero Ryf ed in 3^ posizione MARTINO FRUET a 33”; Pidcock 10° a circa 1’. Nel 2° giro è salito in cattedra il 21enne fenomeno inglese Thomas Pidcock che ha vinto in Coppa del Mondo e il Mondiale di Ciclocross, su strada il Giro d’Italia U23 e gareggia con i prof, in MTB anche in Coppa del Mondo) ed ha dato “lezioni” a tutti ed è andato a bersaglio in 1h01’41”; argento al Francese Jerome Gilloux a 35”; bronzo ad un altro giovane fenomeno Simon Andreassen a 49”. Al 4° posto con un misto di gioia e delusione, un incredibile 43enne, con l’entusiasmo di un bimbo ma esperienza e tecnica da vendere, il nostro MARTINO FRUET, capitano del TEAM TRENTINO LAPIERRE, al suo 20° mondiale di una carriera infinita e che continuerà a gareggiare e sicuramente anche a vincere anche e soprattutto sulle “muscolari” per altri 2 anni, così come definito prima di partire per l’Austria. Che dire se non GRAZIE MARTINO, continua così e metti la tua esperienza, capacità, voglia di divertirti a disposizione dei giovani talentuosi, che abbiano chiaro che per emergere e rimanere ai vertici si devono fare tanti sacrifici, tante rinunce, perché nessuno ti regala niente! E un grazie va anche a tutti i nostri sponsor che ci affiancano, alcuni fin dal nostro primo di 27 anni di attività.